Piccola Gioia: punto vendita e luogo d’incontro

Famiglia

Piccola Gioia di Erika Valgimigli, costituita nel febbraio 2019 ma attiva da settembre, è una start-up che si occupa della vendita di prodotti d’abbigliamento per bambini e neonati, giocattoli e accessori per la cura della persona. Ubicata nel centro di Lugo, l’attività nasce dall’iniziativa di autoimprenditorialità intrapresa da Erika ed è volta sia alla diversificazione dell’attività lavorativa svolta come professionista in posturologia e ginnastica pre e post parto, che in risposta alle necessità di prodotti biologici e naturali per i bambini resesi manifeste sia in ambito lavorativo che in qualità di madre.

“Piccola Gioia nasce dalla voglia di avere un posto mio, dove poter portare la mia bimba; è dedicato a lei, perché grazie a lei ho trovato il coraggio di fare questo passo”, così afferma Erika specificando anche che la sua attività nasce “dalla voglia di avere prodotti ricercati, particolari, chic ma allo stesso tempo sicuri, dalla voglia di toccare ancora il prodotto che compri, sentirne la qualità e capirne la filosofia” ma anche dal “desiderio di condivisione con altre mamme. Io metto a disposizione il mio bagaglio personale, ma cerco anche consigli e suggerimenti”.

Erika Valgimigli

No alla plastica e ai prodotti chimici

Erika intende proporre una linea di giocattoli plastic free interamente in legno e di prodotti per la cura della persona, adatti sia ai genitori che ai bambini, realizzati con prodotti naturali. I capi di abbigliamento che la società intende proporre in vendita sono realizzati interamente con fibre e coloranti naturali, così da rendere i capi atossici, anallergici e sicuri.

L’idea imprenditoriale nasce dalla volontà della titolare, in seguito alla nascita della propria figlia, di creare soprattutto un punto aggregativo per le mamme ed i bambini e di dare vita a un negozio che possa offrire capi d’abbigliamento e prodotti per la cura della persona realizzati con materie prime diverse da quelle consuete. Così, in seguito ad uno studio durato circa un anno sui fornitori più affidabili e sulle caratteristiche che i prodotti avrebbero dovuto presentare, Erika ha deciso di intraprendere questa nuova attività, in considerazione anche dei feedback che riceveva dalle neo mamme in ambito lavorativo.

Giocattoli

Erika si avvarrà, oltre che di un negozio fisico, anche di una piattaforma virtuale per la vendita attraverso il canale e-commerce. Ciò consentirà all’attività di ampliare il proprio mercato di riferimento ed andare maggiormente incontro ad un sempre maggior utilizzo di questo tipo di canale da parte della clientela.

Conclude Erika dicendo: “Piccola Gioia nasce dalla voglia e dalla possibilità di cambiare lavoro, usare la mia laurea in modo alternativo ed essere felice!”.

 

Piccola Gioia:

 

 

Vuoi diventare anche tu un Caso di Successo Cofiter?