Reclami

Cofiter, per la tutela delle propria Clientela, ha istituito la funzione di gestione reclami.  Nel caso in cui insorga una contestazione relativa a comportamenti o omissioni dell’intermediario, il Cliente può presentare reclamo in forma scritta, attraverso le seguenti modalità:

- A mezzo posta ordinaria o raccomandata A/R all’indirizzo 

- Cofiter Società cooperativa, Segreteria Cofiter,  Via Brini n.45 - 40128 Bologna

- A mezzo fax al n° 051 0956699

- A mezzo posta elettronica all’indirizzo: cofiter@legalmail.it - reclami@cofiter.it

- Consegna a mano presso la sede del Confidi

Il reclamo di norma deve avere i seguenti contenuti:

- Dati Identificativi del Cliente: denominazione o ragione sociale, codice fiscale/partita iva, sede legale, ecc.; Indirizzo al quale inoltrare la risposta scritta;

- Recapito telefonico al quale il cliente può essere contattato per richiesta di chiarimenti o approfondimenti;

-Descrizione chiara del motivo della contestazione imputata al Confidi, riconducibile ad un comportamento od omissione, allo stesso imputabile;
- Eventuale documentazione utile a supporto della contestazione formulata al Confidi.

In ogni caso, la comunicazione scritta deve evidenziare in maniera non equivoca la propria natura di reclamo.
L’intermediario si pronuncerà sul Reclamo entro 30 giorni dalla ricezione del medesimo, dandone comunicazione al Cliente.

Se il Cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta, prima di ricorrere al giudice, può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), consultando il sito arbitrobancariofinanziario.it, oppure chiedendo informazioni presso le Filiali della Banca d’Italia, o a COFITER. Prima di fare ricorso all’autorità giudiziaria il Cliente deve esperire il procedimento di mediazione previsto dal comma 1-bis, art. 5, d. Lgs. 28/2010, ricorrendo all’Organismo di Conciliazione Bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario-Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR, oppure ad uno degli altri organismi di mediazione, specializzati in materia bancaria e finanziaria, iscritti nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia. Per sapere come rivolgersi al Conciliatore si può consultare il sito conciliatorebancario.it oppure chiedendo informazioni presso le Filiali della Banca d’Italia, o a COFITER. Resta impregiudicata la possibilità di ricorrere all’Autorità Giudiziaria sia nel caso di decisione dell’ABF ritenuta non soddisfacente, sia nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

rendiconto sull'attività di gestione dei reclami

ANNO 2016;
Nel corso del 2016 sono pervenuti n° 2 reclami, gestiti tempestivamente e, a seguito di verifiche, non accolti in quanto infondati.

ANNO 2015;
Nel corso del 2015 sono pervenuti n° 4 reclami, gestiti tempestivamente e, a seguito di verifiche, non accolti in quanto infondati

ANNO 2014
Nel corso del 2014 sono pervenuti n° 2 reclami, gestiti tempestivamente e, a seguito di verifiche, non accolti in quanto infondati

Anno 2013
Si dà atto che non sono pervenuti reclami

Anno 2012
Si dà atto che non sono pervenuti reclami

Anno 2011
Si dà atto che non sono pervenuti reclami

informazioni

per ulteriori dettagli scarica la documentazione